Incroci pericolosi

Allora: questa ve la voglio proprio raccontare, visto che si tratta di un problema pubblico, e quindi lo rendo pubblicissimo tramite il mio blog. Trattasi di un incrocio situato vicino casa mia. E’ mio interesse perchè ci vivo, ma anche interesse di chi ci capita per la prima volta e si ritrova a rischiare la vita senza saperlo. Una grande via a doppio senso(Via Calabiana), molto frequentata durante le ore lavorative settimanali poichè vi sono molte aziende in zona, incrocia una via a senso unico (Via Balduccio da Pisa, che cambia nome dopo l’incrocio diventando Via Vallarsa) la cui immissione non è tutelata in alcun modo se non da un semplice “dare la precedenza“. A parte che ci sarebbe bisogno di uno “stop“, ma il problema non si risolverebbe, in quanto la pericolosità subita da chi si immette nell’incrocio da quella viuzza è data da: 1. visibilità ridotta per via delle auto parcheggiate a destra e sinistra fin sotto l’incrocio (ma a scuola guida non insegnavano che era vietata la sosta fino a 5mt da un incrocio?) 2.auto che dalla via principale sfrecciano ad una certa velocità o fanno sorpassi in prossimità dello stesso incrocio (anche qui, non era vietato?) Data l’impossibilità di mantenere l’ordine, mi domandavo: ma perchè non creare una rotonda? La città oramai ne è piena, e l’impiego in alcuni punti pericolosi ha salvato le sorti del traffico. Gli abitanti della zona sono stanchi di riversarsi in strada e chiamare il 118 quando sentono un botto, anche perchè se ne sente almeno uno ogni due/tre giorni, e sgommate di frenate improvvise almeno una volta al giorno. Io abito qui da un anno appena e ho sentito che in passato è stata fatta più volte richiesta di un semaforo. Data però la scarsa “frequentazione” dell’incrocio il comune ha ritenuto che fosse troppo dispendioso. Forse una rotonda costa di meno? Chi lo sa… Ho contattato il mio amico in Consiglio di zona per sapere come fare per raccogliere firme e se proprio è necessario dato che il problema oramai in comune dovrebbero conoscerlo. Poco me ne cala in quanto io quell’incrocio oramai lo evito e faccio un altro giro, ma tutte le persone ignare che lo frequentano giornalmente rischiano le penne, o le più fortunate, solo un po’ di euro per rifare le carrozzerie. Che io rimanga ad abitare in questa zona, o che cambi casa, perchè non provarci? Spero non sia una corsa contro i mulini a vento. Chi fosse di zona Ortles a Milano mi scriva a: info@lauryn.it ! A presto Laura UPDATE 25 Giugno 2007: Ho contattato il mio amico che fa parte del Consiglio di zona, e a settembre cominceremo la raccolta firme in occasione di una bella riunione di zona. Incrociamo le dita, intanto spargo la voce!

loading...

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall'Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: