La burocrazia italiana oramai è nel sangue

Sfogo giornaliero: ma possibile che la burocrazia in Italia deve diventare fonte di ritardi, incomprensioni, ritardi, chiusura mentale, rigidità, ritardi??
E la cosa peggiore è che si insinua anche nel privato, con delle linee guida che le menti più contorte delle amministrazioni di queste società trasformano in mura solide e dure dove chi perde è sempre chi arriva da fuori e deve essere pagato. Cioè io, in questo caso.
Non farò il nome della società perché questo vuole essere un mio sfogo privato, però che cavoli….

La burocrazia ha uno scopo che è quello di facilitare il flusso delle informazioni e dei processi, non di bloccarli ed ingiustamente stopparli.

Va beh, sfogo finito, vedrò i miei soldi 3 mesi dopo la mia consulenza invece che dopo uno, ma almeno li vedrò.

Quand’è che partiamo?

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall’Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: