La donna che sapeva scrivere (recensione)

Questo è un libro che posso vantarmi di aver letto in anteprima. Essì ragazzi, mica cavoletti! Nel mio piccolo ho contribuito a correggere qualche errore di battitura in cui un autore può naturalmente incorrere nella stesura di un romanzo. E Luca Centi, al solito, mi ha stupito.

Riesce a passare dal genere fantasy al romanzo leggero, dall’horror fantasy al romanzo romantico…il tutto con grande scorrevolezza e storie sempre semplicemente intriganti.

La donna che sapeva scrivere è una storia toccante ambientata in un vecchio paesino dell’Italia centrale: una madre e il suo bimbo che tentano di ricostruirsi una vita aprendo una libreria in questo luogo dove la gente è diffidente verso il nuovo…ma non tutti. I due faranno infatti breccia nei cuori di poche persone che li aiuteranno a risolvere un dramma familiare dal quale tentavano di fuggire.

Non so davvero aggiungere altro se non dirvi che il libro vale molto più che 99 centesimi (per la versione ebook, 9€ il cartaceo), ed oltretutto la copertina di Andrea Dall’Ara è uno spettacolo. Provate e ditemi anche voi se non ne è valsa la pena! Le classifiche Amazon parlano chiaro, il romanzo sta andando davvero bene, complimenti Luca!!

loading...

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall'Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: