Liverpool e Manchester come mete di espatrio?

Peter Sloan sta pubblicizzando in questi giorni il suo nuovo corso di Inglese in dvd in uscita con il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. Inutile dire che adoro il suo metodo e che persino a chi parla inglese o pensa di saperne abbastanza, ha sempre qualcosa da dire ed i suoi consigli sono preziosi.

In uno dei video di presentazione dice una cosa curiosissima che mi ha colpito. Ascoltatelo direttamente al link di presentazione del corso, video 4.

In pratica rassicura noi italiani dicendo che non è che gli inglesi ce l’abbiano con noi, ma i Londinesi (seppure ce ne siano di puri), non hanno un buon rapporto con gli immigrati, di qualunque nazionalità tu sia. Consiglia pertanto di non andare a Londra ma scoprire nuove città al nord, come Liverpool o Manchester, che hanno comunque un mercato del lavoro fiorente e dove gli italiani sono ammirati per cultura, storia, stile, cucina e quant’altro.

Scherzando dice che vogliono andare tutti a Londra per fare i lavapiatti, ma non ci sono più abbastanza piatti da lavare lì!! 😉

Curiosa visione a cui non stento a credere, ma che apre nuove idee a chi ha in mente la Gran Bretagna come meta di trasferimento.

E voi che ne pensate?

Photocredit ©Dave http://www.flickr.com/photos/dave_kepcove/

loading...

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall'Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

Un pensiero riguardo “Liverpool e Manchester come mete di espatrio?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: