Lost s6 e03 – What Kate does **spoiler**

E’ sempre difficile descrivere una puntata di Lost…

Come forse già avrete letto in giro, questa nuova e ultima serie è caratterizzata dalla storia che prosegue il suo corso e un racconto parallelo di una realtà parallela o una realtà nuova in cui l’aereo non cade…

E in questo parallelismo abbiamo seguito cosa succede a Kate, che nella sua fuga aiuta una certa nostra amica Claire a trovare la famiglia alla quale doveva affidare il suo bambino, la aiuta a partorire e assiste alla rivelazione del nome: Aaron, sulla quale sembra avere un dejavù…Mentre nel “presente” lei segue James…ma ancora non ha capito che la sua vita era con Juliet ed era innamorato perso? Cosa sperava, che dopo 3 anni lui fosse ancora lì ad aspettarla?

Nel “presente” inoltre si viene a scoprire che Sahid è “infetto”, di cosa non lo si capisce bene, e il jappo vuole ucciderlo facendogli volontariamente prendere una capsula con del veleno. Perchè deve prenderla volontariamente? Perchè sempre questi giochi di fiducia e manipolazioni? John Locke nuovo è il fumo nero, l’abbiamo capito, ma allora tutti quelli morti sono stati “presi” dal fumo e vanno uccisi? Claire compare negli ultimi fotogrammi, e non sembra neanche più lei…

Forse che il fumo nero prende tutte le anime morte e le fa sue? Vedi quindi anche il padre di Jack? E tutti gli altri che sono morti sull’isola? E questa benedetta lista? Era una lista di persone con cui Jacob e il fumo nero dovevano poter giocare e che dovevano testare nel loro gioco?

Ultima riflessione saltata fuori da un discorso fatto sul blog di Licia: le tecnologie della Dharma sono rimaste ferme al 1977, perchè? Dopo l’esplosione della bomba il tempo si è fermato? Sono fermi? E’ per questo che non si riescono a far nascere nuovi bambini (salvo Aaron che era stato concepito fuori) e che i  morti non trovano pace?

Ogni puntata è da divorare e da seguire con attenzione…non vedo l’ora di finire sto benedetto Lost, e guai a chi mi convince a guardare un’altra serie di J.J.Abrams, con quello che ha guadagnato penso possa andare in pensione beato lui 😀

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall'Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: