“Il mio libro”, una piccola libreria piena di sogni

Volevo da tempo intervistare Cristina, la titolare di questa libreria, che nel suo piccolo è riuscita a realizzare il suo sogno di aprire una libreria. Di questi tempi? Certo, perché no. L’importante è tenerla sempre attiva con tante attività collaterali, corsi, incontri con gli scrittori, ed iniziative sempre nuove, come il #librosospeso, di cui avrete sentito parlare in giro se siete dei lettori più o meno accaniti come me. Beh difficile dire da dove sia partito, come tutti i prodotti del virtual marketing, ma sembra che proprio da qui sia partita l’idea. Leggete qui un racconto di Amica in cui viene descritto l’incontro con chi ha lanciato il #librosospeso nella libreria ma soprattutto l’idea virale che lo ha reso così famoso.

Dicevo era da tempo che volevo intervistare Cristina, ma la libreria le occupa tutto il tempo disponibile e la titolare è premiata con la popolarità. Nonostante sia collocata in un angolo nascosto di Milano (Via Sannio 18), il mondo virtuale di Facebook e Twitter sta imparando a conoscerla talmente bene che poco importa che non sia collocata in un luogo di traffico, anzi! Si trova più facilmente da parcheggiare! (oltre ad essere vicinissima alla linea 3 della Metro Lodi T.I.B.B.)

In bocca al lupo Cristina!!

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall’Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

7 pensieri riguardo ““Il mio libro”, una piccola libreria piena di sogni

  • 28 aprile 2014 in 15:35
    Permalink

    Grazie Laura per questa chicca!
    Io amo ancora i libri cartacei e non compro quelli digitali, ne consegue che la libreria di casa sta collassando (per non parlare degli scaffali della cucina e del bagno)!

    Appena possibile voglio proprio farci un salto, ne vale sicuramente la pena =)

    Risposta
    • 28 aprile 2014 in 16:04
      Permalink

      Claudia, e se ci fai un salto devi chiamarmi, che io ancora ci devo andare, ma mia sorella, che è sua ex compagna di classe, la conosce bene e ci è stata più di una volta. carinissima, mi ha detto. secondo me se comincio poi non smetto più 😀

      Risposta
      • 28 aprile 2014 in 22:44
        Permalink

        E’ la mia paura, poi diventa una droga.. ma di qualcosa bisogna pur morire, no? =)
        Vedo di organizzarmi cosi’ ci andiamo insieme =)

        Risposta

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: