My place in the world nel nuovo anno

Mi sono resa conto che ancora non avevo scritto niente in questo bel blog, nel nuovo anno. In realtà sto scrivendo, e molto, in privato, ma sono pensieri troppo personali da condividere, perlomeno non ora, in questa fase in cui tutto è in forse e in divenire e un po’ di scaramanzia o di paura di attirarsi energie negative, la fa da padrona.

Parliamo di espatrio, argomento che sarà tema di questo 2015 se le cose non si evolveranno come aspettiamo (da troppo!) che si evolvano.

Come ho già raccontato altrove in un paio di occasioni io mi sono ritrovata a dover chiudere partita iva. Riducendo il numero di ore, dovendomi dividere con la piccola, il rapporto incassi/tasse era troppo basso rispetto a ciò che a tutti gli effetti potrei guadagnare con la ricevuta per prestazioni occasionali. Si è chiusa un’epoca in cui avevo posto le fondamenta proprio per questo periodo, in cui mi sarei ritrovata a poter/dover lavorare da casa con una bimba a cui dedicarmi, e paradossalmente ho dovuto rinunciarvi proprio ora.

Non rivelerò troppo i nostri piani, anche perché dobbiamo ancora fermarci e fare il punto della situazione fra di noi, ma detto fra me e voi lettori, io spero proprio che le nostre scelte propendano per l’espatrio, perché sono veramente stanca di vedere un disastro dietro l’altro, di diritti calpestati, di aziende che chiudono e cazzari che vendono fuffa o che peggio, stanno al Governo.

Voglio vivere in un paese che ha sì, i suoi problemi, ma che permette ai suoi residenti di vivere una vita degna, in cui un padre può fare un regalo a sua figlia vedendola sorridere e che può sentirsi fiero di poterle dare un futuro.

Attualmente in Italia non solo non possiamo permetterci di pensare al futuro, ma nemmeno al presente. E questo non mi piace più.

E scusate lo sfogo. Buon nuovo inizio ragazzi!!

loading...

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall'Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

6 pensieri riguardo “My place in the world nel nuovo anno

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: