Trollhunters (recensione)

Trollhunters (recensione)

Libro fantasy per ragazzi con risvolti horror, mi è piaciuto davvero un sacco ma mai ne vedrei la trasposizione cinematografica…troppo splatter in alcuni punti, ma è gusto personale.
Jim Sturgess è l’adolescente protagonista…cavoli mi rendo conto ora che è omonimo dell’attore di Cloud Atlas e One Day…sarà voluto, visto che l’autore del libro è anche un regista famoso?
Comunque, tornando a noi, è un adolescente fra tanti, con qualche carico da novanta in più: una madre andata via di casa quando era piccolo e un padre con l’esaurimento nervoso per un fratello scomparso (letteralmente) quando erano piccoli.
Una serie di eventi porteranno lui ed il suo amico Tub a trovare il coraggio di lottare per difendere la loro città, San Bernardino, California. Come poteva mancare il mistero targato Scozia in questo libro? Sorpresa!
Non mi sento di aggiungere altro per non togliere la suspense che il libro sa regalare.
Ho appena scoperto che ne è stata tratta una serie animata su Netflix, quindi ottimo, sono curiosa. Da leggere 🙂

20160329-231205.jpg

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: