Un mommy blog? Perchè no?

Riparto da zero, ma anche no. Proseguo su questo mio blog portando avanti un’idea di cosiddetto “mommyblog“, in cui dal basso della mia per ora poca esperienza, tutta da testare, consiglierò letture, siti web, articoli e prodotti per bambini e genitori, condividerò con voi esperienze, magari non quelle troppo private, ma cercherò, come ho sempre fatto anche per italianwebdesign, un confronto. Sì, perché in fondo essere madre è anche un mestiere, e come tale c’è sempre da imparare e migliorarsi.

Da parte mia mi sento già madre, dal momento in cui ho concepito quella che entro tre mesi sarà in tutto e per tutto mia figlia. Nostra figlia, un dono venuto dal cielo e a cui ancora stentiamo a credere. Ma lei si fa sentire, scalciante e forte più che mai e stiamo preparandoci all’evento, al suo arrivo in questo mondo.

In questi giorni sto leggendo “La mia mamma sta con me“, un libro di Claudia Porta che consiglio alle mamme che vogliono tentare una strada nuova tramite il web per poter lavorare da casa e continuare a vivere la famiglia e i propri figli secondo ritmi scanditi dalle proprie passioni. Conosco questa realtà perchè sono webdesigner, come molti sanno, e lavoro già da casa, e avevo un blog (che ho venduto appena saputo di essere incinta), che parlava proprio di questa professione, di come mettersi in proprio, e che dispensava consigli e novità tecniche del mestiere. Ho deciso di venderlo semplicemente perché lavorare e parlare del mio lavoro era diventato molto pesante per me, la cui mente ora veniva completamente rapita da un altro mondo: quello dei bambini. Un po’ quello che fa anche questo libro, in cui si spiegano i passaggi per mettersi in proprio e avviare un’attività correlata ad un sito o blog, se non proprio un blog vero e proprio.

Credo che dopo i mesi di maternità tornerò a fare la webdesigner. O forse l’illustratrice…questo ancora lo devo ben ponderare, ma di sicuro sento il bisogno di scrivere due righe su questo che è il mio blog personale e che intendo trasformare nel blog di una madre, quale effettivamente sarò, condividendo con voi quanto di più speciale possa trovare e sperimentare nella vita di tutti i giorni. Intanto vi ho segnalato questo libro, ma ne ho altri che ho pronti da segnalare, tutti della stessa collana, ma che voglio prima sperimentare di persona quando sarà venuto il tempo.

Un anticipo degli argomenti che tratterò:

  • autosvezzamento
  • suggerimenti per la cameretta del vostro bimbo
  • co-sleeping
  • portare i bambini

e tanto altro ancora.

Che ne pensate? Mi seguirete? Fatemi sapere 🙂

loading...

Lauryn

webdesigner e grafica dal 2003, madre di una piccola nata nel 2012, felicemente sposata con un metal-informatico, sempre alla ricerca di belle cose. Profondamente delusa dall’Italia, cerco di crearmi un cantuccio felice, ma sogniamo Edimburgo come seconda casa ^_^

2 pensieri riguardo “Un mommy blog? Perchè no?

  • 25 agosto 2012 in 18:45
    Permalink

    Grazie per aver segnalato il mio libro. Pi piacerebbe molto sapere come lo hai trovato… un parere da professionista vale doppio!
    Intanto mi iscrivo ai feed di questo tuo “nuovo” mommy blog. In bocca al lupo per questa meravigliosa avventura!

    Risposta
  • 25 agosto 2012 in 19:35
    Permalink

    grazie Claudia!! ammetto che lo sto finendo in questi giorni. molte cose, essendo del settore, già le conosco, pertanto le sto saltando, ma sono ben descritte (qualcosina la discuterei insieme ma in linea generale lo condivido al 100%). la parte iniziale, soprattutto quando descrivi la scoperta del mei tai mi ha esaltata, perché è la scelta finale alla quale sono giunta dopo diverse letture e dopo aver studiato a occhio la praticità delle varie fasce. l’ho già acquistato il mio mei tai, pronto per essere usato, e non vedo l’ora di metterci dentro la mia Valentina!!
    grazie, anche io ti sto seguendo da un po’ 😉

    Risposta

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: