Andrea Falzetti, giovanissimo, ci racconta la sua Londra

Photo credit FacechooYong© Ciao Laura, mi chiamo Andrea e ho da poco compiuto 22 anni. Sono un tecnico/programmatore trasferitomi a Londra da soli 4 mesi, esattamente il 30 luglio 2013. Chi sono, gli anni di studio a Roma Ho frequentato due anni di liceo classico quando ho scoperto di essere portato e fortemente innamorato di questa professione,…

Proprio l’Italia non funziona…

Federica, già intervistata su queste pagine, fa il suo punto della situazione e ci spinge ad una riflessione: in Italia proprio le cose non vanno, meglio tornarci solo per le vacanze e ricaricare le batterie (non si fa proprio questo in vacanza, ovunque si vada?). Ecco alcuni stralci che condivido: […] finalmente, alla veneranda età di…

Insensato, non trovi?

Dalla nostra amica Manu ad Edimburgo ecco un aneddoto per la nostra rubrica sugli aneddoti di vita quotidiana: Pausa pranzo. Sleppa di pane casereccio, fettina di pecorino e prosciutto crudo nostrano supersalato, direttamente trasvolati dalla patria. Una dello staff: panino tondo all’olio, spalmato di burro e riempito di patatine fritte cheese&onion direttamente prese dalla bustina….

Fare la fila per gli Inglesi: che flemma!

Altro appuntamento sulle curiosità e abitudini straniere. Questa la conosceranno in molti. La tipica flemma Inglese si applica anche nell’educazione nelle “queue” (pron. “chiù”), la fila insomma. Se per noi italiani c’è tutta un’arte, soprattutto meridionale, per inventarsi come scansare una fila, per gli Inglesi e gli Scozzesi questo non avviene. C’è una persona davanti…

Il francese saluta una volta al giorno

Apriamo questa rubrica sulle usanze, aneddoti etc sugli stranieri con questa, che ho letto qualche giorno fa non ricordo dove, e che avevo già sentito. I francesi si salutano una volta al giorno. Mi spiego: se la stessa persona, che hai già salutato al mattino, la reincontri di pomeriggio, non sei tenuto a salutarla. Anzi,…

Il costo della vita all’estero

Conosco questo sito, Expatisan che è molto curioso e chiunque può aggiornarlo con i dati veritieri della propria città alimentando la coerenza dei raffronti che si possono fare fra la città di residenza e la città dove si vuole andare a vivere. Mi sono divertita in passato scoprendo (ma poi neanche tanto) che a Londra…

Impariamo dall’estero

Ieri Chiara Cecilia Santamaria alias Machedavvero, ha scritto una riflessione importante: andiamo all’estero per imparare e torniamo in Italia per mettere in pratica. Mi trova perfettamente d’accordo, ma al tempo stesso mi sembra utopica: dovremmo andarci tutti noi italiani all’estero, o perlomeno, come suggerisce lei stessa, tutta la classe politica e dirigente, in modo da…