Myplace continua…

Dai lo ammetto, mi ero buttata su WordPress.com solo perché mi piacevano alcune funzionalità, e quando ho scoperto che grazie a JetPack potevo averle identiche anche su un mio sito proprietario, ho deciso di fare il mix. Aahahha No, non è vero…in realtà cercavo un posto dove poter parlare di tutto, e non solo di…

Non sono scomparsa…

Giusto per dire: “presente!”. Italianwebdesign e Myplaceintheworld sono un po’ fermi, ma è perché c’è un progetto (anzi più di uno) in cantiere, e contemporaneamente sto finendo un paio di progetti per due clienti, li vedrete online sicuramente entro giugno, uno forse già nei prossimi giorni. Nel frattempo qui la primavera ha avuto uno stop…

La primavera amica e nemica

Le esperienze negative servono sempre…per rialzarsi e rinascere. Stavolta con nuova creatività e con un’idea che era lì, ma non la vedevo…e le mie giornate sono diventate un altalena di alti e bassi, in cui studio, scrivo, creo, programmo, e poi ancora…video di Montemagno e post di Girardi ed esercizi mentali per trovare sempre l’energia dentro. Dall’altra…

Ebook quasi pronto

La revisione dell’ebook è pronta. Ho aggiunto alcuni paragrafi approfondendo alcuni concetti, inserendo nuovi capitoletti su Ux design, aggiornato il capitolo fisco ed inserito nuovi libri letti quest’anno che ritengo indispensabili per la formazione. La cover, rivisitata nei colori (persino io ora sono bionda), è pronta, insomma ci siamo. La cosa bella degli Ebook autopubblicati…

One day: che carino, ma che lacrime (e non sono in premestruo)

Molto carino…era nella lista dei film da vedere perché ambientato ad Edimburgo. In realtà solo l’inizio e la fine sono ambientati nella mia città preferita, ma il resto si svolge fra Londra e Parigi. Belle atmosfere, da questo punto di vista. La storia potrebbe sembrare un po’ adolescenziale, in realtà poi tutto cresce con la maturità…

La burocrazia italiana oramai è nel sangue

Sfogo giornaliero: ma possibile che la burocrazia in Italia deve diventare fonte di ritardi, incomprensioni, ritardi, chiusura mentale, rigidità, ritardi?? E la cosa peggiore è che si insinua anche nel privato, con delle linee guida che le menti più contorte delle amministrazioni di queste società trasformano in mura solide e dure dove chi perde è…