Come diventare web-coso freelance e lavorare come nomade digitale

Dimmi la verità, ti piacerebbe poter viaggiare il mondo e poter fare un lavoro che ti renda autonomo e qualche bella soddisfazione? Bene, comincia a studiare fin da adesso, perché web designer non ci si improvvisa, però dopo che avrai conquistato i tuoi primi clienti, magari proprio all’estero, potrai decidere di partire portandoti il tuo…

Vuoi metterti in proprio? Se ti hanno appena licenziato è più facile

Non c’è momento migliore che mettersi in proprio se lo stavi pensando da un po’! Non tutti i mali vengono per nuocere a quanto pare. Notizia che leggo su C+B: “Mettersi in proprio con l’anticipazione della disoccupazione“. Nell’articolo ci sono tutti i dettagli. Se poi la vostra professione dei sogni riguarda il web, fate un…

L’Italia è indietro in quanto a cultura digitale. E lo dice Schmidt, CEO di Google…

Questo articolo è interessante, racconta di una “chiacchierata” fra Franceschini e Schmidt all’Università La Sapienza… http://www.wallstreetitalia.com/article/1699621/schmidt-ceo-di-google-ai-giovani-italiani-manca-una-formazione-digitale.aspx Le risposte di Franceschini non reggono…sì, noi abbiamo peculiarità come l’arte, l’archeologia, che come dice Schmidt potrebbero crescere sfruttando la tecnologia offrendo lavoro. La risposta che è stata data è che magari un italiano che ha studiato arte può…

Single income family e sussidio di disoccupazione in Israele

Vi ricordate Francesca che ci parlava della fiorente industria della startup in Israele, dove abita? Qualche giorno fa ha mandato una newsletter che vi riporto in parte. (A proposito, se volete imparare a scriverne di efficaci, ecco un articolo scritto da Enrica Crivello, collaboratrice proprio del portale fondato da Francesca.)   Quando il gioco si…

Dublin calling – romanzo sulla vita di un ragazzo nella città irlandese

L’ho preso in versione Kindle incuriosita dalla presentazione di Italiansinfuga e letto d’un fiato (ok due, sapete che con la bimba i miei tempi sono diluiti 😉 ). Mi è piaciuto tutto sommato, ed ora rileggendo la presentazione, in cui si spiega che è una versione romanzata della reale esperienza dell’autore, lo apprezzo di più. Un…

Lavorare in un Charity shop per fare curriculum e imparare la lingua

I charity shop sono negozi aperti da organizzazioni di beneficenza. Assumono un diverso nome a seconda della zona del mondo in cui sono aperti, dal Thrift shop americano (vedi anche l’ultima canzone dei Macklemore) all’Op shop Australiano e Neozelandese. Noi ci soffermeremo sulla versione di Londra, dove tutto ebbe inizio durante la Seconda Guerra Mondiale…

I numeri impressionanti degli italiani emigrati in UK

I numeri riportati da questo articolo del blog “La fuga dei talenti” sono impressionanti. Personalmente non conoscevo nemmeno le cifre delle persone che “ufficialmente” espatriano. Secondo le fonti Aire (quindi omettendo quanti, all’estero, non sono iscritti per ignoranza) sarebbero stati infatti nel 2013 di poco oltre le 94.000 unità. In termini percentuali poi, in UK…

Cercare lavoro ad Edimburgo: conclusioni dopo un anno

Sul nostro blog abbiamo seguito le vicende di quelli che con il tempo sono diventati degli amici virtuali, con i quali abbiamo condiviso sogni e per empatia tifato per loro nel loro espatrio. Roberto Ricciuti, fotografo, più volte citato con le sue bellissime fotografie su questo blog, un paio di mesi fa ha tirato le…

Un ponte per Caledonia: la nostra nuova vita in Scozia

Vi presento Francesca, che seguivo da tempo ma che ha catturato la mia attenzione di recente con un post sulle stagioni in Scozia che ho trovato molto simile al mio pensiero: “Primavera, Autunno, Autunno, Autunno”, direi che in Scozia esistono solo le mezze stagioni ahhahah Francesca ha acconsentito a raccontarci la sua curiosa storia e…